Data: 06-11-2017

G7 salute

Al centro i temi prioritari per la salute globale: ambiamenti climatici e antibiotico resistenza

g7

A preso il via ieri a  Milano la riunione iunione dei Ministri della salute G7 che prevede la presenza dei ministri della salute di Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Italia e Stati Uniti d’America. Parteciperanno, inoltre, il commissario Ue alla salute e i direttori di  Oms, Fao, Oie, Ocse ed Efsa.

Ieri si è svolta la sessioni su salute e cambiamenti climatici, mentre stamattina si tratterà di salute delle donne e degli adolescenti e, a seguire, di resistenza antimicrobica.

"Stiamo aprendo una nuova porta sulla salute. Al G7 portiamo un programma ambizioso, per la prima volta costruito solo su basi scientifiche attraverso il Delphi, il modello organizzativo che si basa sulle opinioni dei maggiori esperti del mondo, con lo scopo di valutare l'impatto dei cambiamenti climatici sulla salute delle persone”. È quanto ha dichiarato il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin in vista del G7 Salute di Milano il 5 e 6 novembre". 

"Evidenze scientifiche - ha continuato la Ministra - mostrano come negli ultimi anni c'e' stata la diffusione di insetti vettori di malattie a causa del cambiamento climatico in aree dove non erano presenti. In Italia, per esempio, si sono registrati casi di Chikungunya. Nel corso del vertice affronteremo anche altri temi importanti: la salute della donna e dell'adolescente e la grande questione aperta da anni della resistenza agli antibiotici e della proliferazione delle nuove infezioni. Oltre a fare il punto, cercheremo di coordinarci con azioni globali e concrete. Poi ci saranno eventi legati alla nutrizione e alla prevenzione, all'accessibilità al farmaco e alle terapie personalizzate".

"Ci occuperemo - ha concluso Lorenzin - anche della salute degli animali e quindi dei nostri allevamenti, aspetto che incide su ciò che mangiamo. E poi del grande tema dell'impatto sulla salute dei rifugiati e dei migranti e quindi delle grandi migrazioni dovute anche a fenomeni climatici e delle conseguenze per la salute dell'inquinamento atmosferico".

La conferenza stampa conclusiva del G7 Salute, prevista alle 12.40 di lunedì 6 novembre, sarà trasmessa in live streaming sul portale internet del Ministero.

Consulta:

Alla Riunione ministeriale faranno da corollario quattro Side events

Leggi anche: 

7 Salute, la scienza suggerisce azioni globali per ridurre gli impatti del clima sulla salute - Ministero della salute 4 novembre

G7 Salute. Le richieste Oms: più investimenti per contrastare il cambiamento climatico, ricerca antibiotici e riduzione morti perinatali - Quotidiano sanità

Torna alla pagina precedente Stampa questa comunicazione Invia a un amico